Partita ricca di emozioni quella tra i padroni di casa della Lanciotto , in tenuta gialla e pantaloncini rossi, e gli ospiti della Fortis Juventus, in tenuta nera e fascia verde. Nonostante la classifica che gli vede retrocessi da alcune settimane, la squadra  di mister Bacci dimostra sul campo una buona organizzazione di gioco ed un discreto valore tecnico che gli farebbe meritare una ben diversa posizione finale cosi come i ragazzi di mister Barni , con l’ennesima prova di carattere , si stanno giocando la salvezza grazie ad un girone di ritorno semplicemente strepitoso. Le squadre scendono in campo agli ordini del  sig. Saija di Firenze, autore di una buona direzione di gara, su un terreno allentano dalle piogge del fine settimana. Al 5’ Masini non è perfetto nel tentativo di anticipare il centravanti ospite e permette a Blinishta di percorrere 40 metri palla al piede e , una volta entrato in area , di concludere sul palo opposto ma la sfera finisce sul fondo di poco. Passato il pericolo, all’8’ Secci lancia in profondità Arcangioli , il laterale di attacco controlla e dribbla l’avversario crossando al centro dell’area per Puzzoli che arresta il pallone ma viene anticipato dal diretto avversario prima di concludere a rete. Al 15’ la Fortis usufruisce di punizione sulla tre quarti con Mantini che calcia direttamente in area facendo rimbalzare la palla davanti alla porta, ma Coda Zabetta è attento e blocca sicuro il pallone. Al 16’ viene ammonito Sgai per fallo da dietro su Puzzoli nella zona centrale del campo. Al 18’ i padroni di casa guadagnano un calcio d’angolo dopo che Lunardi aveva caparbiamente difeso un pallone in area su un’uscita avventata di De Marziani . Arcangioli rimette un delizioso pallone sul primo palo per l’intervento di Rossi di testa che allunga la traiettoria sul secondo palo dove l’accorrente Puzzoli non riesce ad intervenire in modo vincente. Al 25’ Puzzoli guadagna una punizione dai 30 metri ; Rossi rimette un pallone a spiovere sul secondo palo per Secci che però viene fermato in posizione di off side. Al 26’ Arcangioli lavora un bel pallone sulla fascia destra prima di cambiare gioco sul lato opposto per Pompei che lo rimette teso in area di porta finendo sul fondo prima che  Arcangioli , che aveva seguito l’azione, arrivi all’impatto vincente.

Al 29’ Lotti con un pregevole sombrero si libera del diretto avversario nella zona mediana del campo e cambia gioco sulla fascia opposta per Pompei che prontamente calcia verso la porta avversaria ma la conclusione viene deviata sul fondo .Al 32’ Rossi calcia una punizione dai 30 metri verso la porta avversaria ma De Marziani è attento e devia la sfera con i pugni in fallo laterale . Al 35’, Romano calcia un corner teso che attraversa tutta l’area piccola senza che nessuno dei suoi compagni riesca nella deviazione vincente. Termina un primo tempo equilibrato con i campigiani troppo tesi vista l’assoluta necessità di fare loro l’intera posta in palio . Al 39’ subito pericolosa la Fortis con Laajal che dal limite appoggia la palla a Mantini sulla sinistra che di prima intenzione crossa in area sulla zona opposta dove Romano , lasciato colpevolmente solo, controlla e tira ad incrociare facendo impattare la sfera sul palo interno prima di finire in rete . Rabbiosa la reazione dei padroni di casa che arrivano subito al pareggio. Al 40’ Masini appoggia per Mugnaioni che avanza palla al piede nella metà campo avversario prima di lanciare Pompei in profondità. L’esterno campigiano rimette un cross al centro area dove Arcangioli , disturbato dal diretto avversario, non impatta la sfera che rimane vagante in area di rigore ; De Marziani esce dalla porta nel tentativo di recuperarla ma viene anticipato da Lunardi che la tocca per Sciuto che controlla e l’appoggia al limite dell’area a Lotti che con un pallonetto scavalca tutta la retroguardia avversaria facendola finire in rete , appena sotto la traversa,  per il momentaneo 1 a 1 . Al 44’ sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi con Romano che calcia una punizione potente e centrale verso la porta avversaria , sulla traiettoria interviene Blinishta con la punta del piede prima che possa intervenire Coda Zabetta ma il tocco non è preciso e la palla finisce di un soffio sopra la traversa. Al 45’ occasione clamorosa per la Lanciotto. Lotti recupera il pallone sull’out di destra e lancia Lunardi in profondità, il centrale d’attacco difende il pallone dall’attacco di Pini L, e rimette al centro area un invitante pallone per Pompei che , all’altezza del dischetto del rigore e completamente solo, lo controlla di coscia sinistra prima di calciarlo di collo pieno facendolo sbattere sulla traversa e poi sul fondo. Sul ribaltamento di gioco è ancora Romano che sull’out di destra serve un bel pallone per Lajaal in area che controlla ed effettua un tiro cross sul primo palo costringendo Coda Zabetta all’ intervento di pugni. Al 52’ corner per la Fortis , il pallone arriva sul primo palo dove Blinishta anticipa tutti di testa girando a rete ma Coda Zabetta interviene a mano aperta deviandolo sopra  la traversa ancora in angolo. Al 53’ su rilancio da metà campo di Rossi , Stoppioni riesce ad anticipare Pini F. ed a involarsi palla al piede versa la porta avversaria ma la conclusione centrale è debole e favorisce la parata de De Marziani. Al 56’ il neo entrato Scicchitano commette ingenuamente fallo sulla propria tre quarti concedendo una punizione per gli avversari. Si incarica dell’esecuzione Romano che calcia ancora in modo potente e preciso direttamente in porta ma Coda Zabetta in tuffo e con i pugni allontana il pericolo. Al 59’ Rossi calcia una punizione direttamente in area dalla priopria metà campo, Pini F. interviene di testa ma fa finire la palla in area sui piedi di Arcangioli che di sinistro incrocia sul palo opposto per la rete del vantaggio campigiano. Allo scadere del tempo regolamentare, Esposito controlla un bel pallone e lancia in profondità Stoppioni che in accelerazione supera Pini F. entrando in area palla al piede ma la conclusione ad incrociare finisce fuori di un soffio. Allo scadere dei 4 minuti di recupero il sig. Saija fischia la fine dell’ostilità in campo con i ragazzi di Mister Barni che vengono a prendersi i meritati applausi sotto la tribuna. Domenica a Montelupo match clou per le ambizioni di salvezza dei campigiani .

LANCIOTTO CAMPI  ASD        2

Coda Zabetta, Secci , Arcangioli , Mugnaioni (55’ Scicchitano) , Masini(61’ Ferretti), Rossi, Sciuto , Lotti,  Lunardi (64’ Esposito), Puzzoli (43’ Stoppioni) , Arcangioli  

A disp.:  Corti, Ferretti, Scicchitano, Mustacchio, Stoppioni, Esposito  

All. Barni Davide

 

ASD FORTIS JUVENTUS           1

De Marziani, Bonavolta, Dagnino (53’ Frezza), Sgai, Pini F, Pini L. Laajal, Pieri , Blinishta, Romano, Mantini   

A disp.:  Frezza

All. Bacci Salvatore

 

ARBITRO:  sig. Saija di Firenze

 

RETI :  Lotti (L),  Arcangioli (L), Romano (F),

 

NOTE:  ammoniti Sgai e Pieri della Fortis