In una mattinata primaverile si affrontano due squadre in forma e determinare a fare propria l’intera posta in palio. I locali scendono in campo con il collaudato 4 – 3 – 2  in tenuta bianca e calzoncini azzurri a cui si contrappongo gli ospiti con un 4 – 1 – 3 – 2 in divisa giallo-verde. Partono forti i campigiani che già al 1’ creano un occasione con Arcangioli schierato in attacco memori di un suo recente passato in quel ruolo. Il centrale d’attacco campigiano riceve un rilancio dalla metà campo e con un doppio dribbling salta il diretto avversario e conclude di prima intenzione a rete. Il tiro forte e preciso chiama Donnini al difficile intervento in presa bassa sul palo alla sua destra. Al 4’ è ancora Arcangioli che si destreggia bene in avanti e serve un invitante pallone a Pompei in profondità che viene anticipato da un provvidenziale intervento di piede di Balsamo prima di concludere a rete . Al 7’ Puzzoli difende un bel pallone al limite dell’area guadagnando un punizione per i locali che Rossi conclude rasoterra sui piedi della barriera. All’11 ‘ è ancora Rossi che si incarica di calciare una punizione dai 30 metri,  la conclusione potente e precisa tocca terra ed esce di un soffio fuori a fil di palo. Segue una fase di gioco con le squadre che si annullano a centrocampo e senza azioni degne di nota. Al 20’ Corsi recupera un bel pallone sulla fascia destra del campo e lo rimette al centro per Pompei che lo controlla spalle alla porta e successivamente , avvitandosi su se stesso,  lo calcia verso porta avversaria per al meritata rete del vantaggio dei locali. Neanche il tempo di gioire che il S. Firmina arriva al pareggio. Al 23’ Franchi , su un pallone lanciato in profondità, si libera della marcatura di Rossi in maniera sospetta e dopo aver avuto la meglio in un ulteriore contrasto indirizza la palla sul secondo palo dove pesca Sestini al limite del fuori gioco che controlla e calcia la sfera ad incrociare sul palo opposto per il momentaneo 1 a 1.  Gli ospiti sembrano voler approfittare del momento favorevole ed al 26’ Laterza parte in percussione centrale arrivando a tu per tu con Coda Zabetta,  ma la conclusione sporca viene salvata da Rossi prima che possa arrivare sulla riga di porta. Al 29’ il solito caparbio Puzzoli difende un pallone al limite dell’area guadagnando l’ennesimo calcio di punizione. Rossi conclude direttamente verso la porta avversaria facendo finire la sfera fuori di poco.

Al 34’ è  Franchi del S. Firmina che calcia una punizione dai 30 metri rimettendo un pallone in area per Bonci che lo spizza di testa facendolo finire abbondantemente alto sopra la traversa. Termina cosi un primo tempo equilibrato con occasioni da ambo le parti , che ha visto due squadre ben messe in campo dai loro allenatori. La ripresa inizia con Franchi che si rende protagonista di un’azione travolgente sulla fascia sinistra del campo. Al 37’ il trequartista aretino con i suoi dribbling ubriaca un paio di avversari e rimette un bellissimo pallone in mezzo all’area per Sestini il quale calcia a botta sicura verso la porta avversaria ma Sciuto interviene provvidenzialmente quasi sulla riga di porta allontanando il pallone prima che varchi la stessa. Al 47’ gli ospiti hanno l’occasione per passare in vantaggio. Dagli sviluppi di un calcio d’angolo per la Lanciotto , il S. Firmina recupera palla al limite della propria area e lancia in profondità Franchi che la difende con caparbietà e tecnica andando a cercare il limite del vertice sinistro dell’area di rigore avversaria e dopo un presunto contatto con Masini finisce a terra. Per il direttore di gara non ci sono dubbi è calcio di rigore . Gennaioli va sul dischetto per l’esecuzione ma la sua conclusione finisce abbondantemente sopra la traversa. Passato il pericolo è il Lanciotto ad avere l’occasione giusta per segnare. Al 52 ‘ Rossi pesca in area Pompei che controlla la sfera allargandosi leggermente sulla sinistra per rimetterla al centro a Lunardi il quale, spalle alla porta, la indirizza sulla destra per l’accorrente Lotti che a botta sicura calcia di prima intenzione facendo finire la palla sulla traversa. Passano tre minuti e nuova clamorosa occasione per i campigiani. Al 55’ Arcangioli con un passaggio millimetrico dalla zona mediana del campo lancia Pompei in area di rigore che viene affrontato da Domini in uscita disperata. L’esterno sinistro opera un delizioso pallonetto che supera l’estremo difensore ma impatta il palo per poi finire comodamente tra le braccia del portiere in recupero verso la propria porta. Al 62’ Castracani dalla propria tre quarti lancia Laterza in profondità , il centrale aretino percorre circa 20 metri spalla a spalla con Masini prima di entrare in area e , dopo un dribbling a rientrare , calcia malamente sul fondo. Al 66’ il neo entrato Bytyqui serve un nel pallone in area a Lunardi che si coordina e tira ad incrociare ma Domini si distende e ribatte la conclusione a rete , sulla sfera si avventa ancora Lunardi la cui nuova conclusione viene deviata in angolo. Dal corner Pompei calcia sul primo palo per la deviazione di testa di Rossi che finisce appena sopra la traversa. In pieno recupero ultima occasione. Lunardi guadagna una preziosa punizione dal limite dell’area con Rossi che si incarica dell’esecuzione . Il tiro del centrale campigiano è potente e ben indirizzato ma incontra sulla propria traiettoria la testa di Lodovichi che fa finire la palla sul fondo. Il sig. Puggelli fischia la fine di un incontro avvincente , con occasioni da ambo le parti e che sancisce un pareggio sostanzialmente giusto ma che va un pò stretto ai locali.